Insieme verso la 2a Convention Regionale

Schermata 2017 02 17 alle 19.56.45

A distanza di cinque anni, tutta la Famiglia Salesiana (SDB,FMA, Cooperatori, EXAllievi, ADMA ,,,) si dà appuntamento a Siracusa, il 23 Aprile, per rinnovare, consolidare e rafforzare il progetto del Movimento Salesiano delle Famiglie, nato dall’indimenticabile esperienza del meeting di Agrigento del 2012, (con la partecipazione di più di 1200 persone!) preparandosi a vivere, per la seconda volta, un momento forte di incontro tra tutte le realtà della Famiglia Salesiana,  e con tutte le famiglie che vogliono seguire e condividere il percorso ,tracciato dalla Chiesa e dalla Congregazione Salesiana, di una vicinanza sempre più visibile e concreta nei riguardi della FAMIGLIA . Su questo orizzonte di impegno, ci muoviamo ormai da anni, risolutamente e con tenacia, convinti, oggi più che mai, che la famiglia, umanamente intesa, reclama di essere posta al centro dell’ attenzione da parte di tutti, della Chiesa così come della politica, della cultura così come del mondo del lavoro. 

Questi anni trascorsi sono stati straordinari sotto il punto di vista della riflessione teologica e pastorale sulla famiglia, da parte del nostro Papa Francesco e della Chiesa Universale, con ben due Sinodi e una esortazione apostolica l’ “Amoris Letitia” che, nel suo linguaggio semplice, ma profondo, ha quasi rifinito, come un abbellimento, il quadro finora tratteggiato della famiglia, guardata nella ricchezza del suo interno, senza tuttavia omettere di cogliere le fragilità che oggi la caratterizzano.

Il motivo che ci spinge a tornare ad incontrarci non è  quello di voler  semplicemente   rinnovare una tradizione ormai avviata, o di dar luogo ad un evento tra i tanti, ma la necessità di dire ad alta voce, “ dai tetti”, per usare una metafora evangelica, che la Famiglia, così come l’ ha voluta Dio, è  e rimane l’ Unica via dell’ Umanità, è e rimane l’ unico e irrinunciabile spazio di crescita per ogni uomo e ogni donna che viene a questo mondo , è e rimane l’ unica dimensione Umana capace di generare ed orientare al senso dell’ appartenenza ad una comunità più larga.

Per la Famiglia Salesiana, in modo particolare, già richiamata da don Angel con la strenna di quest’ anno all’ urgenza del tema, questa è anche un occasione bella per vivere, nella dimensione della gioia e della festa , la consapevolezza di quanto realizzato in questi anni nel campo dell’ animazione e della Pastorale delle Famiglie,  e di trovare nuovo vigore per compieree, come ci esorta a fare il nostro Rettor Maggiore, “un passo decisivo ,definitivo, e fermo... nel considerare una priorità educativa-pastorale l’ attenzione alle famiglie”.

La data del 23 Aprile è quindi una tappa significativa ed importante, un appuntamento irrinunciabile per tutti noi che, in tanti modi, facciamo parte della Famiglia Salesiana.

A questo appuntamento dobbiamo prepararci fin d’ ora; cominciando a parlarne nei nostri ambienti salesiani (scuole, oratori, parrocchie), diffondendo messaggi di invito, non solo alle famiglie che ordinariamente vivono e operano nei nostri contesti , ma anche ad altre famiglie vicine a noi, nel lavoro, fra le nostre abituali amicizie, privilegiando soprattutto i giovani fidanzati e le giovani coppie, verso le quali dobbiamo guardare con particolare affetto ed attenzione, perché ad esse e con esse dobbiamo trasmettere il “tesoro” della famiglia.

Non può e non deve certo mancare ,in questi mesi che ci separano dalla Convention, una preghiera costante al Signore perché benedica questo nostro cammino, iniziato certo sotto buoni auspici, ma che necessita sempre (non dimentichiamocelo mai!) della Sua Grazia , così come del sostegno e del coinvolgimento dei nostri Salesiani (SDB ed FMA) con i quali condividiamo la ricchezza e la bellezza di un carisma che oggi si apre a nuove prospettive di evangelizzazione, che lo Spirito ci indica, attraverso il Papa e la Chiesa.

Una nota particolare dell'evento di quest'anno sarà la partecipazione di altre famiglie provenienti da nazioni europee facenti parte dell'Ispettoria Europa Medio-Oriente, che abbiamo avuto il piacere di invitare, sulla base di quanto suggeritoci da Don Stefano Martoglio che ringraziamo per il suo prezioso apporto. A queste si aggiungeranno famiglie provenienti dall Tunisia e dalla Siria. Per quest'ultime speriamo si possano facilmente superare gli intuibili ostacoli che derivano dalla situazione di guerra tutt'ora presente.   

Appuntamento allora, per tutti, insieme con Don Bosco E Madre Mazzarello , a Siracusa il 23 Aprile con i giovani e per i giovani, con le famiglie e per le famiglie!

Salvatore e Roberta Parrino 

DETTAGLI ORGANIZZATIVI

LUOGO

La Convention si svolgerà Domenica 23 Aprile al Santuario della Madonna delle Lacrime di Siracusa.

TITOLO DELLA CONVENTION

“FAMIGLIA o NON-FAMIGLIA…”#nonèlastessacosa!”

DALLA SFIDA EDUCATIVA ALLA SFIDA ESISTENZIALE

DESTINATARI:

SDB, FMA, SALESIANI COOPERATORI, ADMA, SOSC, VDB E TUTTE LE FAMIGLIE SALESIANE.

FAMIGLIE GIOVANI, FIDANZATI, MGS.

L’inizio della giornata è fissato per le ore 9 fino alle 9,30, con l’ arrivo e l’ accoglienza dei partecipanti .

 

La Celebrazione Eucaristica  è prevista in mattinata alle ore 12,15 e sarà presieduta dal Vescovo di Siracusa assieme ai nostri Salesiani.

Il pranzo è a sacco. 

E’ previsto un servizio di animazione all’ esterno del Santuario per i bambini al seguito delle famiglie .

Dopo il pranzo la Convention proseguirà con una breve marcia che ci porterà al Teatro Greco di Siracusa dove avrà luogo la conclusione della giornata e il saluto a chi rientra nelle proprie città.

Chi volesse  avere maggiori informazioni può chiamarci ai nostri recapiti telefonici o via e-mail ( Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. )  336 586338 e 339 8315819.